Orme Nere e Bianche

10404889_670908939669216_2382824173675348326_n - Copia

 Orme Nere e Bianche è una gita turistica, una passeggiata interculturale che porta gli africani e, in modo generale, i nuovi arrivati a conoscere il loro nuovo territorio di residenza. L’iniziativa fin dal suo inizio è patrocinata dal Comune di Verona.

La storia

Nel 2013 a seguito di un sondaggio, ci siamo resi conto che tanti cittadini africani che vivono a Verona da diversi anni, non conoscono la città. Vivono chiusi in se stessi e, al limite, fanno un percorso triangolare: Casa-Amici-Lavoro. Una specie di ghetto all’interno della città, un modo di vivere che non aiuta né loro né la popolazione autoctona. Decidiamo allora che bisogna cambiare questo trend. Chiunque vive in un posto deve cercare di conoscerlo; deve aprirsi a chi ci è nato. Questa è la condizione sine qua non per integrarsi. E chi ci è nato ha il dovere di raccontarlo a chi non lo conosce, per condividerlo. Da qui nasce Orme Nere e Bianche. La prima edizione si è tenuta nel 2014 con una partecipazione di 34 persone, un percorso lungo le mura di Verona. Nel 2015 è stato possibile presentare l’Arena ai nuovi arrivati che, pur vivendo in città da anni, non avevano mai visitato questo bellissimo anfiteatro. Nel 2016 i partecipanti sono entrati in diversi musei cittadini. Quest’anno abbiamo intenzione di ripercorrere la città attraverso i suoi tanti secoli di storia e di cultura, toccando le principali piazze, vie e scorci ricchi di aneddoti.

Il futuro

Il Belpaese è una meraviglia di ricchezze architettoniche, naturali e paesaggistiche. Abbiamo il desiderio di uscire da Verona e visitare altre città. Avvieremo i contatti con le comunità di altre città e regioni affinché possano accoglierci. Insieme visiteremo il loro territorio di residenza. Sarà anche un modo per conoscere altra gente e creare così dei gemellaggi, per aumentare la nostra rete.

 

Commenta